Home » » ''Un direttore del museo civico a zero euro al mese''

 

''Un direttore del museo civico a zero euro al mese''

‘‘Allumiere futura’’ e Giovanni Sgamma contestano il bando del Comune

ALLUMIERE - Il gruppo politico ‘’Allumiere futura’’ chiede all’amministrazione comunale spiegazioni circa il museo. «Da qualche tempo sul portale del Comune di Allumiere è presente il bando di concorso per il  posto di direttore del museo civico. Ruolo di prestigio e di grande responsabilità per un professionista esperto di archeologia, infatti i requisiti richiesti per partecipare al bando definiscono una figura professionale davvero di alto profilo, cosa che riteniamo assolutamente giusta - spiegano il consigliere comunale di opposizione, Giovanni Sgamma, e i vertici di Allumiere futura - c’è solo un piccolo particolare che ci lascia a dir poco basiti: la retribuzione stabilita con delibera della giunta comunale è pari a zero euro all’anno. Tradotto, il prossimo direttore del museo civico “Adolfo Klitsche de la Grange” avrà diritto solo ad un rimborso spese per gli spostamenti, le telefonate di lavoro e quant’altro, tutto doverosamente documentato. Viene da chiedersi se anche gli ideatori di questo bando svolgano gratuitamente le proprie mansioni per il Comune o se si tratta di un trattamento riservato soltanto a figure ben definite e specializzate. Pensare che la direzione di una struttura civica possa essere svolta gratuitamente e che le competenze abbiano per l’amministrazione un valore così basso è avvilente e denota una considerazione della cosa pubblica e delle professionalità semplicemente offensiva. Così come strutturato il bando presuppone che chi presenterà domanda per concorrere al posto da direttore abbia già un lavoro e ciò comporta che chi l’otterrà non potrà dedicarsi completamente al nostro museo, potrà farlo ‘’garantendo la sua presenza almeno una volta al mese’’, così come recita il bando». Sgamma e i membri di ‘‘Allumiere futura’’ scrivono poi: «Perché la nostra amministrazione non crea posti di lavoro là dove ci sarebbero i presupposti per poterlo fare? Come mai, in questo caso, non si creano le condizioni per dare la possibilità a persone qualificate, in cerca di occupazione, di concorrere a questo ruolo? Siamo dalla parte delle persone di buona volontà e ci piacerebbe che la nostra amministrazione offrisse loro la possibilità di dimostrare il proprio valore; magari questi riuscirebbero anche a valorizzare nel modo giusto le risorse che il nostro bel paese possiede. Questa faccenda, ancora una volta,  è sintomo di un grande problema culturale del nostro paese, dove l’amministrazione non sa (o non vuole) valorizzare il patrimonio culturale. Questo museo non sarà certo il Louvre, ma zero euro per un ruolo da direttore sembrano proprio una grande presa in giro oltre che una palese svalutazione di anni di studi,  stage  e master  conseguiti per  la propria crescita personale e professionale raggiunti certamente con passione, fatica e sacrificio».

(10 Giu 2018 - Ore 12:07)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.


Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi - Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy